Urban Dance

Istruttrice

Matilde Fiordoni

}

Venerdì (Pomeriggio)

17:00 – 19:00

Che cos’è l’Urban Dance?

Il corso di urban dance vuol far conoscere la danza hip hop a tutto tondo.
Lo stile hip hop si basa su movimenti energici che si sviluppano su musiche ritmiche, ad esempio: rap, R&B, house, hip hop, black music, latin music e raggae.
Per questo motivo non ci focalizzeremo solo su uno stile ma ne studieremo diversi.
La lezione ha una durata di 2 ore: la prima mezz’ora sarà dedicata al potenziamento muscolare, propedeutico alle coreografie. Il resto della lezione sarà studio degli stili old and new style: popping e locking, come base, e poi waaking, vogueing, dancehall, house dance, contemporary hip hop e waving. Ogni stile ha una sua storia e un significato culturale ed estetico intrinseco ed è sempre legato ad un determinato tipo di musica. Perciò cercheremo di imparare tutte le sfumature.
Affronteremo, anche, coreografie di videoclip famosi come Beyonce, Chris Brown, Michael Jackson etc.
La lezione si concluderà con dello stretching o allungamento muscolare.

I benefici di questo corso

Consiglio questo corso:

  • Ai principianti che amano ballare, amano questo genere di musica e che hanno voglia di scoprire un nuovo stile.
  • A chi già conosce la danza hip hop perché può essere un nuovo punto di vista, non incentrato su uno stile solo ma su più, mescolati.

I benefici possono essere molteplici:

  • a livello fisico: migliora la tonicità, la coordinazione e l’elasticità,
  • a livello psicologico: si sprigionano endorfine, che è l’ormone della felicità, ci si diverte in compagnia e si stacca per qualche ora il cervello da tutto il resto.
  • a livello psicomotorio: migliora la musicalità e il senso del ritmo legato al movimento.

Per chi è indicato questo corso?

L’urban dance è rivolta a tutti. Non c’è un’età precisa in cui cominciare o smettere. Non c’è distinzione di genere perché sono tutti movimenti che possono essere imparati indistintamente. E’ rivolto soprattutto a chi ha grande voglia di muoversi, divertirsi e ascoltare nuovi sound. Le coreografie sono sempre bilanciate per questo motivo tutti riescono ad apprendere, anche senza aver mai fatto danza.

A che età si può praticare?

Consiglio sempre di non iniziare troppo presto, meglio intorno ai 10/11 anni, per non creare problemi allo sviluppo fisico dei più giovani. Ovviamente la questione è soggettiva, dipende da caso a caso.

La storia dell’Urban Dance

L’Hip hop, o Urban dance, nasce negli anni ’80 nel Bronx, dove, nei parchi, gruppi di ballerini si ritrovavano per sfidarsi con movimenti di breakdance, sulle note degli mc, o master of cerimony, che remixavano brani e diffondevano musica dalle loro casse altoparlanti. Sopra queste musiche i rapper srotolavano parole in rima che trattavano temi di disagio ed emarginazione sociale, dei ceti meno abbietti.
Da lì, negli anni ’90, è diventato fenomeno mondiale sia musicale che di danza. Con i videoclip si resero iconiche le prime coreografie hip hop, visto che, fino ad ora, era sempre stato ballato in freestyle. Si codificarono dei veri e propri stili come il locking, la breakdance e il popping, con i loro passi base e le variazioni. E così via… l’urban dance è diventata simbolo dell’unione di varie culture come si ritrova nello stile della dancehall, del waaking e dell’african dance, sia dell’unione di più stili musicali come il contemporary hip hop e l’house dance. Ogni stile è molto differente dall’altro e in continuo cambiamento.
L’urban dance è nato come piccolo fenomeno afroamericano che piano piano tramite la musica e la danza è arrivato a noi e si è addirittura fuso con la nostra cultura.
In questa danza non è importante che essere uguali o avere una certa prestanza fisica, è importante l’unicità. Ognuno è libero di esprimere il movimento come più gli piace e gli si addice.